Riflessioni sui tempi di raccolta

orto47_16luglio_cena-41
Raccolto di luglio

15 luglio 2011

Proprio come il qb nelle ricette, non l’ho mai capito! Quanto basta a cosa?
Così come sinceramente è dura capire quando raccogliere una zucchina, una melanzana e anche l’insalata.
Pensate sia un dilemma superfluo? Beh trovatevi di fronte ad una zucchina di 50 cm e poi capirete che … non è facile. Avrei dovuto raccoglierla prima, certo. Ma quando? 3 gg prima sembrava avidità “Ma no, la lascio un altro po’ così cresce” seeee e poi la pianta soffre, le compagne non hanno linfa e lei non sa più di zucchina ma di acqua fresca! Non esiste letteratura popolare, né proverbi né indicazioni pratiche, nemmeno la luna dà suggerimenti.
Esperienza, conoscenza della propria terra. Ecco cosa ci vuole!

Orto47 suq estivo

L’Orto47 in estate assomiglia ad un suq, un mercato rionale. Le regole ci sono ma non si vedono. Sembra tutto a caso, un ordine nuovo fatto di spazi condivisi e di tanta vitalità. Il mais troneggia, la lavanda spicca, i pomodori pendono per pesantezza (ce la faranno?), cetrioli e zucchine invasive. Anche credere a chi dice che le piccolissime piantine di zucchine diventeranno esseri voraci di spazio in espansione costante, anche per questo è necessaria esperienza!

Sul tema “Quando?” è interessante la storia delle zucche che assomigliano alle zucchine ma se le raccogli sbagli, determini la drammatica fine di una giovane e promettente zucca che la natura colora di verde nel primo mese di vita, la pianta cresce e fiorisce esattamente come se fosse una zucchina.

Pare  che le giovani zucche soffrano di crisi d’identità nei confronti delle più mature zucchine, dalla pianta molto ma molto simile!

Zucche e zucchine crescono

Per cui capita di regalare una zucchina a Cecilia giunta c/o l’Orto47 per un aperitivo estivo e purtroppo scoprire che hai sbagliato i tempi. Era una zucca e ci volevano ancora 1 o 2 mesi prima di poterla mangiare! :(

Da lontano…il nostro vicino di orto. Da notare la dimensione delle sue piante…

2 risposte a “Riflessioni sui tempi di raccolta”

  1. Anonimo

    mi sono commossa a vedere quanto è diventato bello e rigoglioso l’orto47…io che l’ho visto nascere! Il terreno prima di essere lavorato era pieno di sassi, di erbacce, la terra era cosi dura da far venire i calli anche solo dopo poche vangate! Infatti a Giusy il primo callo era venuto! L’orto richiede lavoro e pazienza, ma è anche fonte di cosi tante soddisfazioni (come si può leggere in queste pagine) e di una buona dose di sapienza…e dopo aver visto quello che le ragazze sono riuscite a creare da un fazzoletto di terra, e le emozioni che questo ti regala, il mio sogno è quello di avere un mio spazio verde da coltivare qui a Roma. Chiederò poi consiglio a Giusy per il da farsi..corpo e mente ne gioveranno, ma chi lo dice al Comune di Roma?

    Rispondi
  2. lalinda

    Sulle “zucchine invasive” sono scoppiata a ridere! Buon lavoro e complimenti!

    Rispondi

Lascia un commento